Un momento per riflettere

In occasione del minuto di silenzio dedicato a Giulia, il Dirigente Scolastico ha invitato tutti a partecipare attivamente, in un gesto di memoria e riflessione

In occasione del minuto di silenzio dedicato a Giulia, il Dirigente Scolastico ha invitato tutte le classi a partecipare attivamente, in un gesto di memoria e riflessione. Un atto simbolico per mantenere vivo il ricordo e non dimenticare gli eventi e le persone significative che hanno segnato la nostra storia.

A volte piccoli momenti aiutano a fermare il tempo. Un’idea semplice, che ha coinvolto tutto il Malignani: cosa possiamo fare per ricordare le donne vittima di violenza? Ogni classe ha scritto il nome di una delle vittime del 2023 su un foglio esprimendo il proprio rispetto personale.

I rappresentanti degli studenti hanno condiviso l’idea con le classi, e i ragazzi e le ragazze delle classi hanno risposto in maniera diversa, ognuno in modo personale, ma condividendo lo stesso tempo, la stessa domanda, lo stesso smarrimento di fronte all’incomprensibile.

L’intervento del Dirigente, il minuto di silenzio, il gesto e un lungo applauso hanno segnato profondamente il momento, trasformando un evento di ordinaria routine scolastica in un potente atto di solidarietà e consapevolezza.

Un gesto che unisce passato e presente nella consapevolezza e nel rispetto.

Dedicato al ricordo delle donne di tutte le età uccise, perché donne, nel 2023.

In ricordo di Giulia.

Luoghi

Sede centrale

Viale Leonardo da Vinci, 10